LA BIELORUSSIA: POLITICA – SITO PRESIDENZIALE

La sicurezza della Repubblica di Bielorussia nella sfera politica

Traduzione di G.Baggiani per ProgettoHumus dawww.president.gov.by

Sulla base della riforma costituzionale del 1996 il sistema degli organi del potere e dell’ amministrazione statale ha creato le condizioni necessarie per la difesa dell’ indipendenza e dell’ integrità territoriale dello Stato, della sua struttura costituzionale, del mantenimento della legalità e dell’ ordinamento giuridico nel paese.

La Repubblica di Bielorussia persegue coerentemente una politica di collaborazione nel quadro delle Organizazioni Internazionali quali L’ ONU, l’ OSCE, la Confederazione degli Stati Indipendenti, prende parte attiva al Trattato per la Sicurezza Collettiva, al Movimento dei non Allineati, ed anche all’ attività di altre Organizzazioni Internazionali.

Il fattore di gran lunga più importante per la sicurezza esterna è l’Unione con la Federazione Russa.

A causa della politica estera ed interna indipendente che porta avanti, la Repubblica di Bielorussia è oggetto di una ingiustificata pressione di tipo politico e non solo da parte degli USA ed altri Stati-membri della NATO. Con il loro sostegno cresce all’ interno del Paese l’attivismo di forze distruttive miranti alla destabilizzazione della situazione socio-politica ed il cambiamento effettuato con la violenza dell’ ordinamento costituzionale.

2. Gli interessi vitali della Rep. Belarus nella sfera politica

2.1.1. Il Rafforzamento dell’ indipendenza e della sovranità della Repubblica di Bielorussia, la creazione delle condizioni per garantire l’ inviolabilità dei confini, il mantenimento dell’ integrità territoriale del Paese.

2.1.2. La costruzione di uno Stato di diritto ad orientamento democratico sociale. La formazione di una società civile. La creazione delle condizioni per un efficace funzionamento del sistema politico statale, della concordia civile, di quella nazionale e della stabilità sociale.

2.1.3. Il raggiungimento dell’ equilibrio tra gli interessi dei cittadini e quelli dello Stato, il sostegno da parte dell’ opinione pubblica della sua politica estera e di quella interna.

2.1.4. L’ abbassamento del livello di criminalità e di criminalizzazione della società.

2.1.5. La crescita della collaborazione a d ogni livello e reciprocamente vantaggiosa con gli Stati esteri,il mantenimento ed il rafforzamento degli esistenti sistemi di sicurezza regionali e internazionali.

2.1.6. Il contrasto contro la proliferazione illegale delle armi di distruzione di massa, i loro componenti ed i vettori, della tecnologia e delle strumentazioni di uso sia civile che militare, i narcotici, gli psicotropi ed altri materiali e sostanze pericolose, il terrorismo internazionale, la criminalità organizzata ed altre forme di criminalità.

2.1.7. L’ assistenza alla crescita culturale ed economica delle comunità bielorusse che vivono all’ estero nel rispetto della legislazione vigente degli Stati in cui risiedono. La creazione di favorevoli condizioni giuridiche ed organizzative in favore dei bielorussi etnici, i membri delle loro famiglie ed altri oriundi della Repubblica di Bielorussia che intendono eleggere il paese quale loro residenza stabile.

2.2 Fattori principali che costituiscono una minaccia per la sicurezza della Rep. Belarus nella sfera politica.

2.2.1. La creazione o l’ allargamento delle alleanze politico-militari la cui attività può arrecare danno agli interessi della Repubblica di Bielorussia.

2.2.2. L’ utilizzo o la minaccia dell’ utilizzo della forza per la risoluzione dei conflitti territoriali o di altro genere che ledono gli interessi nazionali della Repubblica di Bielorussia.

2.2.3. L’ attività dei servizi segreti e delle organizzazioni di Stati esteri , mirante a recare danno agli interessi nazionali della Repubblica di Bielorussia.

2.2.4. La proliferazione incontrollata delle armi di distruzione di massa di tipo nucleare, chimico, biologico e di altro genere, dei sistemi d’ armamento e di tecnica militare, di materiali, tecnica e tecnologia “double use” di utilizzo sia civile che militare. L’utilizzo del territorio della Repubblica di Bielorussia per il loro transito.

2.2.5. L’attività mirata a rafforzare le tensioni politico-sociali e di opposizione nella popolazione, la comparsa dimanifestazioni di estremismo politico.

2.2.6. Un inaccettabile livello di criminalità della società, la crescita del numero dei crimini di più grave entità. La diffusione della corruzione.

2.3 Gli indirizzi prioritari per la garanzia della sicurezza della Rep. Belarus nella sfera politica.

2.3.1. La coerente realizzazione dei principi che sono alla base i dello Stato di diritto di tipo democratico-sociale, la precisa delimitazione della funzione e dei poteri conferiti all’autorità legislativa, esecutiva e giudiziaria, il perfezionamento del meccanismo legale della loro reciproca ed efficace collaborazione.

2.3.2. La creazione delle condizioni e delle garanzie per la realizzazione dei diritti e delle libertà civiche e la realizzazione degli obblighi stabiliti dalle legislazione vigente. Il perfezionamento delle procedure organizzativo-legali per la realizzazione della volontà dei cittadini.

2.3.2 Realizzazione dell’ attività relativa alla politica estera, orientata al rafforzamento dell’ autorità della Repubblica di Bielorussia tra gli Stati membri delle Nazioni Unite, l’ attiva partecipazione alla cura del buon funzionamento del sistema di sicurezza globale, previsto dalla Carta dell’ ONU.

2.3.4. L’ adozione in accordo con la la legislazione vigente di misure tempestive ed efficaci per l’ eliminazione e delle condizioni e dei presupposti della formazione di tensioni politiche e socio-economiche nel Paese.

2.3.5. La decisa repressione di qualsiasi fenomeno di estremismo politico. La realizzazione di un complesso di misure per rendere inammissibile l’ attività sul territorio bielorusso di organizzazioni terroristiche internazionali.

2.3.6. La collaborazione con gli sforzi dell’ ONU per il mantenimento della pace ed il rispetto dei diritti umani nel mondo intero mediante la partecipazione alle operazioni decise e realizzate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite( ad esclusione della componente militare) ed ai suoi programmi umanitari.

2.3.7.  La creazione delle condizioni per il raggiungimento da parte della Repubblica di Bielorussia del suo obiettivo strategico di lungo termine- l’ acquisizione dello stato di neutralità. Il mantenimento dell’ obiettivo del generale disarmo nucleare.

2.3.8. Ampliamento dei processi di integrazione nell’ambito del Trattato sulla creazione di una Unione di Stati ed il Trattato sulla Sicurezza Collettiva, la garanzia di un efficace funzionamento dei suoi organi ed istituti.

2.3.9. Collaborazione politico-militare nel quadro del Trattato sulla creazione di uno Unione statuale ed il Trattato sulla Sicurezza Collettiva nell’ interesse del mantenimento delle capacità difensive del Paese.

2.3.10. Partecipazione alle attività dell’ Organizzazione per la Sicurezza e Cooperazione in Europa allo scopo di garantire la sicurezza regionale ed il rafforzamento dell’ autorità internazionale della Repubblica di Bielorussia.

2.3.11. Collaborazione con l’ Unione Europea, NATO, partecipazione al Consiglio del Partenariato Euroatlantico allo scopo di costruire una nuova architettura della sicurezza sul continente europeo, che tenga conto degli interessi nazionali della Repubblica di Bielorussia.

2.3.12. Collaborazione ud una composizione pacifica dei conflitti armati internazionali e delle controversie. Partecipazione all’ adempimento di una funzione di intermediazione nel componimento dei conflitti.

2.3.13. Aumento dell’efficacia di contrasto delle attività di spionaggio ed altre azioni intraprese dai servizi segreti ed organizzazioni di Stati esteri nei confronti della Bielorussia.

2.3.14. Elaborazione di programmi di collaborazione nel quadro della Confederazione degli Stati Indipendenti ed altri Stati al fine di abbassare il livello degli armamenti e la riduzione delle forze armate in Europa, conversione delle imprese del settore della Difesa al settore civile.

2.3.15. Aumento del sistema nazionale sul controllo delle esportazioni e attiva collaborazione con gli altri Stati per quanto riguarda quest’aspetto. Integrazione della Repubblica di Bielorussia all’interno dei sistemi internazionali multilaterali relativi al controllo dell’ export ed il perfezionamento della loro base giuridica per la loro realizzazioni allo scopo di impedire la proliferazione di armi di distruzione di massa di tipo nucleare, biologico, chimico e di altro tipo, di tecnologia”dual use” e di altri oggetti soggetti al controllo dell’ export (merci specifiche, lavoro, servizi).

2.3.16. Organizzazione di un’ efficace lotta contro la criminalità ed in particolare contro quella organizzata e la corruzione. L’ aumento della collaborazione internazionale della Repubblica di Bielorussia nella lotta al terrorismo internazionale, il crimine organizzato, il traffico di droga ed altre forme di criminalità.

INDICE: LA POLITICA
I PRINCIPI BASE DELLA POLITICA SOCIALE DELLO STATO BIELORUSSO
PRINCIPI BASILARI DELLA POLITICA ESTERA BIELORUSSA
RAPPORTI ECONOMICI CON L’ESTERO E CRESCITA DELL’EXPORT
LA SICUREZZA DELLA REP. BELARUS NELLA SFERA POLITICA
IL PROGRAMMA PRESIDENZIALE “BAMBINI DI BIELORUSSIA”


:. TORNA A INDICE “BIELORUSSIA: LA POLITICA”
:. TORNA A INDICE BIELORUSSIA “ATLAS E INFO”