CHERNOBYL: PER NON DIMENTICARE

I CONTRIBUTI DELLE ASSOCIAZIONI

Le esperienze sviluppate nel campo dell’accoglienza e della cooperazione internazionale a favore delle vittime dell’incidente nucleare, rappresentano un grande patrimonio per tutti coloro che vogliono occuparsi delle tematiche conesse all’evento.

La sezione ha la funzione di rendere disponibile e condivisibile questo patrimonio e ribadire la necessità che superare l’ottica del “proprio orticello” è un dovere morale nei confronti di tutti i soggetti coinvolti, e soprattutto delle persone destinatarie dei vari interventi di cooperazione.

Tutto il materiale presente è liberamente pubblicale od utilizzabile (anche parzialmente), citandone l’autore e la fonte.

Clicca sulle descrizioni per aprire i documenti

Descrizione
DATI SULL’INQUINAMENTO AMBIENTALE ED I RISVOLTI SANITARI IN SEGUITO ALL’INCIDENTE DI CHERNOBYL
a cura del Dottor Giovanni Mathieu ed il Progetto Sanitario dell’Associazione “Senza Confini” di Anna Covacich. I lavori sono stati presentati al convegno di Pinerolo “Venti da Chernobyl” del 30/09/06 organizzato da “Senza Confini” in collaborazione con “Mondo in cammino” e “Psicologi per i popoli – gruppo di Torino”.L’INQUINAMENTO AMBIENTALE (PDF 1,3Mb.)IL PROGETTO SANITARIO (PDF 63kb.)

31Kb
.
IL RAFFRONTO FRA I DATI DELL’AIEA E I DATI DI GREENPEACE
presentati al convegno “1986-2006: l’erba amara di Chernobyl” di Borgaro Torinese ed Alpignano dal Dottor Mario Lai a nome e per conto dell’Associazione “Chernobyl 2000”
CHERNOBYL UNA TRAGEDIA INFINITA
Presentazione di diapositive dell’“ASSOCIAZIONE PROGETTO CHERNOBYL” di CARUGATE (MI)
“Questa è una storia che non avremmo mai voluto raccontare, ma che è nostro dovere invece far conoscere affinchè non si ripeta più in futuro (PowerPoint-Zip 4,9Mb.)
L’INDAGINE A NOVOZYBKOV
Indagine di Luglio 2002 condotta dall’associazione “MAI PIÙ CERNOBYL” di Limbiate (MI)presso strutture socio-sanitarie e scolastiche della città di Novozybkov (Reg. di Briansk) e villaggi circostanti.
DOSSIER COOPERAZIONE UMANITARIA – “MAI PIU’ CERNOBYL” di Limbiate (MI)
Il dossier è la risultanza di uno stage di ricerca svolto dalla dr.ssa Silvia Lavezzoli nella primavera/estate del 2005. Rappresenta la mappatura del fenomeno della cooperazione bilaterale fra Italia e Bielorussia.
CHERNOBYL 19 ANNI DOPO di Merli Ester – “MAI PIU’ CHERNOBYL” di Limbiate (MI)
il documento è la tesi di una giovane studentessa per il conseguimento della maturità. Oltre alla presentazione dell’incidente di Chernobyl, sono presi in esame la storia dell’energia nucleare ed il dibattito intorno ad essa.
[zip-pdf 6,3Mb.]

:. TORNA A INDICE “PER NON DIMENTICARE”