Artisti e Chernobyl

GLI ARTISTI E CHERNOBYL

Il contributo degli artisti per il Progetto Humus, per Chernoby e per il volontariato

Un clic sulle descrizioni per accedere alle sezioni

RASSEGNA FOTOGRAFICA DI PAUL FUSCO
Paul Fusco, fotoreporter americano, ha realizzato, fra il 1997 ed il 2000, un’importante rassegna fotografica, dedicata alle conseguenze di Chernobyl.
KLJASJCHUK: SGUARDI DI BIMBI
I “bambini di Chernobyl” e i loro genitori nel centro pediatrico oncologico di Minsk.
BLINOV/KLJASHCHUK: VIAGGIO FOTOGRAFICO NELLE ZONE
“Zona” è il nome del territorio, a cavallo fra la Bielorussia e l’Ucraina, “escluso”, in seguito alla contaminazione dell’incidente di Chernobyl, da ogni attività e da ogni relazione umana e sociale. Grande come l’Olanda, circondata da filo spinato…
BOBKOVA: DIPINTI
Ciò che la gente vede, raccolto in un album di 6 disegni dell’artista Bobkova
Un clic sulle immagini per ingrandirle
CHERNOBYL NEI PITTORI BIELORUSSI
Quando si parla del dramma di Chernobyl si parla di un dramma globale che ha investito tutti gli aspetti della vita di un paese. Ed anche l’arte, con le sue espressioni, non ne poteva essere esente.
A tutti sono noti i monumenti ai liquidatori, i romanzi di Svetlana Aleksievic, le poesie di Liubov Sirota, le fotografie di Anatoli Kljashchuk.